Come mantenere l'erezione a lungo

Spesso si pensa che sia una carenza legata all’avanzare della vecchiaia ma, invece, il problema del come mantenere l’erezione a lungo può avvenire a 20 come a 60 anni.

Gli uomini, orgogliosi per natura, stentano a manifestare questa loro difficoltà, perché sarebbe come confermare una mancanza di virilità, mentre la cosa se affrontata seriamente può risolversi molto prima di quanto previsto.

Prima di scoprire le varie soluzioni, ti consigliamo di visitare il sito www.peneduro.it per approfondire l’argomento.

In che modo mantenere l’erezione a lungo

L’erezione maschile avviene in modo naturale ed involontario.

Si tratta della risposta del cervello ad uno stimolo sessuale.

Quando si è giovani ed in “età riproduttiva” le erezioni sono frequenti e di solito anche durante la notte e/o al mattino accade di averne almeno una spontaneamente.

Questo è sinonimo di buona salute.

Se però ci si trova in un periodo della propria vita durante il quale l’erezione fa fatica ad avvenire o, purtroppo, dura molto poco, si possono adottare delle misure semplici ma importantissime per prolungare la durate delle proprie erezioni.

1 Una buona alimentazione è alla base di tutto

È stato scientificamente provato che alcuni cibi possono rallentare la circolazione sanguigna e pertanto rendere molto difficile l’erezione (che avviene proprio per l’afflusso di sangue all’interno del pene).

Evitare dunque alcool, cibi fritti, grassi e contenenti troppi zuccheri, preferendo invece frutta, verdura e cereali. Inoltre, no al fumo.

2 Vivere sereni e rilassati

Affinché il sangue affluisca nel modo giusto, il nostro corpo ha bisogno di tranquillità.

Lo stress è nemico dell’erezione perché la tensione emotiva e psicologica fa aumentare sia i livelli di cortisolo che quelli di adrenalina, provocando così squilibri ormonali.

Fare attività fisica, praticare yoga, rilassarsi con gli amici, ridere e svolgere qualsiasi attività che faccia stare bene è un toccasana per l’organo maschile.

3 Osservare una buona igiene orale

Pare che problemi gengivali possano ripercuotersi anche con problemi di erezione.

Lavarsi i denti più volte al giorno e passare quotidianamente il filo interdentale può essere pertanto di supporto.

4 Usare le tecniche mentali ed evitare la masturbazione ossessiva

Piuttosto che continuare a masturbarsi compulsivamente, con la speranza che la situazione migliori, ci si può allenare con la ginnastica mentale.

È chiaro che più si è “mentalmente presi” più il nostro corpo automaticamente risponde agli impulsi.